Una crisi di portata mondiale come questa, che sta provocando migliaia di morti e uno stretto confinamento in molti Paesi, inclusa la sospensione delle cerimonie pubbliche e la chiusura delle chiese, è un tremendo fardello per l'umanità. E' un momento di autentica purificazione, nella pedagogia divina, a causa dei nostri molti peccati e dei peccati dell'umanità. Non possiamo riunirci nelle nostre parrocchie, non sono possibili celebrazioni in pubblico. E' come se Dio volesse confinarci nelle nostre case, affinché ci concentriamo sulla nostra individualità, sul nostro "castello interiore", il nostro cuore, e sviluppare in quella sede una maggiore intimità con il Signore. Egli prenderà dimora nei nostri cuori e asciugherà le nostre lacrime, soccorrerà le nostre miserie e perdonerà i nostri peccati. Al calar della sera resterà con noi per sempre. Ci sarà un mondo rinnovato dalla purificazione.

Sarà valsa la pena di tutti questi malati e questi morti, perché alla fine l'umanità sarà più vicina a Dio e il Regno di Dio verrà su una nuova terra. La conversione è la ricetta per ottenere questa purificazione. Altrimenti dobbiamo prepararci a più alti gradi di sofferenza e angoscia a causa del peccato. Senza Dio al centro delle nostre vite, saremo abbandonati a una vita di tiepidezza e di peccato che attirerà le calamità della guerra, della fame, delle persecuzioni contro la Chiesa e la distruzione delle nazioni. Tutto ciò può essere evitato, se sradicheremo lo spirito del mondo dai nostri cuori e dalla nostra società nel periodo di questo avvertimento celeste in questa pandemia e, convertendo molti, renderemo possibile il trionfo definitivo del Cuore Immacolato di Maria.

Preghiamo i pastorelli, Francesco e Giacinta Marto, di portare conforto e forza alle nostre famiglie oggi, di assistere i medici e il personale sanitario nel loro grande sacrificio per combattere questo pericoloso virus, di intercedere per gli scienziati perché vengano illuminati a trovare una cura e un vaccino per sradicare questa calamità dalla faccia della terra!

Santi Giacinta e Francesco, prendetevi cura delle nostre famiglie afflitte in quest'ora di bisogno, affinché per la vostra potente intercessione, uniti al Cuore Immacolato di Maria, otteniate dal Buon Dio il rimedio che chiediamo per la maggior gloria di Dio e la salvezza di molti!

Prof. Américo Pablo López-Ortiz, Presidente Internazionale dell'Apostolato Mondiale di Fatima