In un video prodotto dal Santuario di Fatima per la serie "Volti di Fatima", Nuno Prazeres, direttore della Segreteria Internazionale dell’Apostolato Mondiale di Fatima, parla dell’importanza dei viaggi della Statua della Madonna Pellegrina di Nostra Signora di Fatima nel mondo. 

Ospite di un altro video della seria "Volti di Fatima", che ogni mese presenta i volti che integrano la mostra temporanea del Santuario di Fatima, Nuno Prazeres presenta in questo episodio la statua della Madonna Pellegrina di Fatima come "volto di una Chiesa missionaria".

“Oggi come ieri, Maria continua a raggiungere in fretta i luoghi dove viene chiamata. Diventa una pellegrina in viaggio per le strade del mondo, portando consolazione e speranza ai cuori di una umanità sempre più ferita e affaticata, una umanità in cerca di pace. Ma Ella non si impone mai! Ogni visita in ciascun Paese è il risultato di un invito, di un desiderio pastorale spesso maturato nel corso di mesi o anche anni”, racconta, intuendo un "riconoscimento dell’importanza del messaggio di Fatima" nelle "numerose richieste di visite della Statua della Madonna Pellegrina".

Partendo dalla mappa del mondo in legno dipinto del 1956, esposto alla mostra, che descrive i primi viaggi della Statua Pellegrina, Nuno Prazeres rivisita alcuni dei pellegrinaggi più iconici compiuti dalla Statua, in quasi 75 anni.

“Negli ultimi nove anni di pellegrinaggi, come possiamo vedere da questa mappa del mondo, la Statua ha percorso più di mezzo milione di chilometri ed è stata accolta da più di 300 milioni di persone. In Europa, durante questo periodo, la Madonna ha viaggiato quale simbolo di pace, per ispirare unità e solidarietà tra le nazioni all’indomani di una guerra mondiale che aveva causato divisioni e distrutto tante vite” ricorda.

Il video evoca anche i famosi 'voli della pace’ che hanno trasportato la seconda statua della Madonna Pellegrina nella visita a tanti Paesi, in vari continenti, sotto l’Apostolato Mondiale di Fatima, un movimento fondato negli Stati Uniti d’America da Monsignor Harold Colgan e John Haffert, volti anch’essi presenti nella mostra temporanea del Santuario di Fatima.

La mostra “I volti di Fatima – Immagini di un luogo spirituale" è visitabile fino al 15 ottobre 2022, presso il Convivium di Sant’Agostino, al piano più basso della Basilica della Santissima Trinità, ed è visitabile gratuitamente ogni giorno dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 (www.fatima.pt)

Il Dicastero Vaticano per i Laici, la Famiglia e la Vita ha annunciato la celebrazione della Prima Giornata Mondiale dei Nonni e degli Anziani domenica 25 Luglio. Questa Giornata Mondiale diventerà un evento fisso, da celebrarsi ogni anno, nella quarta domenica di Luglio, in ricordo di Sant'Anna e San Gioacchino, i genitori della Beata Vergine Maria.

 Il tema scelto da Papa Francesco per questa celebrazione inaugurale è “Io sono sempre con voi” (Mt 28:20). Esso esprime la vicinanza del Signore e della Chiesa a ogni anziano, specialmente in questi tempi di pandemia da Covid 19.

Non solo i nipoti e i giovani sono invitati a essere presenti nella vita di chi è anziano, ma anche gli anziani e i nonni hanno una missione di evangelizzazione, proclamazione e preghiera, e per incoraggiare la fede nei più giovani.

Per incoraggiare ulteriormente la celebrazione della Giornata Mondiale nelle Chiese e nelle associazioni locali, il Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita offrirà strumenti pastorali da metà Giugno, che saranno disponibili sul sito www.amorislaetitia.va

L'Apostolato Mondiale di Fatima invita tutti i propri membri a unirsi al ricordo organizzando celebrazioni a livello locale per sottolineare l'importanza della famiglia e il grande contributo dei nonni nella missione di evangelizzazione, ispirata dal Messaggio di Fatima.  

Ai Leaders e Membri del Apostolato Mondiale di Fatima: Dopo aver valutato l’attuale realtà della pandemia nel mondo, noi e il nostro Consiglio Internazionale, abbiamo deciso, ancora una volta, di rinviare l'Assemblea Generale dell’A.M.F. all'anno 2022. Le nuove date verranno comunicate non appena saranno fissate.

Le ragioni di questa decisione sono tutte associate alla pandemia Covid-19. Sebbene la realtà possa essere molto diversa da un paese all'altro, sia in termini del numero diario di nuovi casi di Covid che del processo di vaccinazione in corso; il fatto è che siamo ben lontani di avere la pandemia controllata. Allora, poiché la nostra Assemblea Generale è un evento internazionale che riunisce persone provenienti da molti paesi diversi, per un'intera settimana, in Portogallo, riteniamo troppo rischioso, in questa fase, sia per il Segretariato che per voi, iniziare i preparativi per partecipare a la nostra riunione, non sapendo come si evolverà la pandemia nei prossimi mesi. Confidiamo che nel corso di quest'anno ci saranno alcuni buoni miglioramenti in modo che la situazione sia migliorata già nell'anno prossimo.

Vi ringraziamo per la comprensione e speriamo che, almeno nel 2022, possiamo tutti riunirse in Fatima per celebrare l'Assemblea internazionale e pregare in ringraziamento alla Madonna di Fatima.

In questo difficile periodo di pandemia, che impedisce alla maggior parte dei devoti della Vergine di recarsi a Fatima, il negozio online dell’Apostolato Mondiale di Fatima è uno strumento prezioso per portare un pezzo di Fatima a chi tanto ama questo posto. Questa piattaforma è online ormai da tempo e presenta una selezione di rosari, sculture, libri, oggetti devozionali e souvenirs, oltre ad articoli esclusivi della nostra associazione.

Il negozio, incorporato nel sito della Segreteria Internazionale dell’Apostolato Mondiale di Fatima, offre anche ai visitatori di inviare le proprie intenzioni di preghiera e di acquistare candele da accendere al Santuario di Fatima oltre a richieste per celebrazioni di Sante Messe.

L’acquisto di statue di Nostra Signora di Fatima, in legno, fatte a mano da uno scultore portoghese e personalizzate a seconda dei gusti del richiedente, è un altro servizio reso possibile dal negozio online.

I nostri clienti, da tutto il mondo, possono effettuare i loro acquisti direttamente sul sito https://shop.worldfatima.com/. Per farlo, dovranno prima registrarsi come clienti. Successivamente potranno acquistare qualsiasi articolo, seguendo le indicazioni che verranno date nel corso del processo d’acquisto. I prezzi dei diversi articoli sono visibili sia in Euro sia in US$. Dopo aver effettuato il proprio acquisto, i clienti riceveranno immediatamente le informazioni relative al totale da pagare, incluse le spese di spedizione. Dovranno completare l’acquisto pagando tramite PayPal o bonifico bancario.

Il nostro catalogo comprende articoli deliziosi e viene costantemente aggiornato, affinché possiamo rispondere al meglio alle richieste dei nostri clienti. Se desiderate acquistare un articolo che non è presente nel nostro negozio, potete contattarci via email all’indirizzo customer@worldfatima.com e faremo tutto il possibile per aiutarvi. Parliamo la vostra lingua!

Acquistando un articolo dal nostro negozio, aiutate l’Apostolato Mondiale di Fatima, una associazione pubblica di fedeli non-profit, la cui missione è diffondere nel mondo il Messaggio della Madonna.

Papa Francesco ha proclamato un “Anno di San Giuseppe” dall’8 Dicembre 2020, Solennità dell’Immacolata Concezione, fino all’8 dicembre 2021. Tale decisione, che coincide con il 150esimo anniversario della proclamazione di San Giuseppe a Patrono della Chiesa Universale da parte di Papa Pio IX, è una opportunità per volgere il nostro sguardo su San Giuseppe e pregarlo, come modello di padre amorevole e obbediente, che nonostante la sua presenza discreta e nascosta, ha avuto un ruolo incomparabile nella Storia della Salvezza.

Riflettere sulla figura di San Giuseppe, in particolare in questo periodo di pandemia, può rafforzare la nostra fede e ispirare le nostre azioni. Molti stanno facendo sacrifici nascosti per proteggere gli altri, proprio come San Giuseppe ha silenziosamente protetto Maria e Gesù e si è preso cura di loro.

Nel Messaggio di Fatima, Dio ci chiama a volgere lo sguardo sulla Sacra Famiglia di Nazareth, particolarmente con l’apparizione del 13 ottobre 1917. Suor Lucia scrive nelle sue Memorie: “Sparita la Madonna nell’immensa distanza del firmamento vedemmo, accanto al sole, S. Giuseppe col Bambino e la Madonna, vestita di bianco, con un manto Azzurro. San Giuseppe e il Bambino sembravano benedire il mondo, con alcuni gesti in forma di croce tracciati con la mano.”

Questa visione ci ricorda che nei tempi più difficili dovremmo rivolgerci alla Sacra Famiglia per trovare ispirazione per le nostre vite. In particolare, possiamo chiedere l’aiuto di San Giuseppe, il capo di quella famiglia, il protettore e colui che provvedeva al sostentamento della Sacra Famiglia.

L’Apostolato Mondiale di Fatima, che annovera San Giuseppe tra i propri Patroni, con una statua di San Giuseppe con il Bambino che svetta sulla Domus Pacis, la sede internazionale dell’Apostolato, invoca la sua potente intercessione per rafforzare le famiglie, la Chiesa, il nostro Apostolato, e gli chiede di benedire il mondo con la Pace di Cristo.